sabato, 24 febbraio 2018
Templates by BIGtheme NET
Home / Breaking News / Custoditi nella storia, custodi della storia: in cammino verso la santità.

Custoditi nella storia, custodi della storia: in cammino verso la santità.

Custoditi nella storia, custodi della storia: in cammino verso la santità.

Incontro LDF del 30 Ottobre 2017

Abbiamo cominciato questo percorso formativo con il ritornare in Galilea, là dove è avvenuto il primo incontro con il Risorto nella nostra vita.

Il nostro compito, come educatori e responsabili, è quello di far riconoscere all’altro l’Incontro con Gesù che già c’è e che già gli appartiene. E noi, sappiamo riconoscere quell’Incontro che ci ha cambiato la vita?

Dobbiamo essere consapevoli che “non portiamo agli altri quello che loro non hanno, ma li raggiungiamo sulla loro strada per scoprire con loro le tracce del Risorto che è già presente “ (dagli Orientamenti triennali 2017-2020). E il nostro servizio in AC racconta questa verità.

Custodire significa sorvegliare qualcosa con attenzione e con cura, in modo che non subisca danni e si conservi intatto… ma non chiudendo a chiave quanto si vuole custodire, ma diffondendolo, raccontandolo: l’AC è vita, Cristo è Vita e la vita smetterebbe di essere tale se soffocata al chiuso.

Le figure di santità hanno custodito e narrato una storia di corresponsabilità, quella dell’AC nella Chiesa, una storia che abbiamo preso in consegna nei Sì che abbiamo pronunciato accettando di metterci al servizio nelle nostre comunità. Adesso siamo noi educatori e responsabili i primi ad essere chiamati a custodire e raccontare una storia di corresponsabilità. In che modo? L’AC ci ha tracciato le linee di quella strada sulla quale siamo chiamati a passare per seguire Gesù, le 4 mete formative (interiorità, fraternità, responsabilità, ecclesialità), attraverso la cura delle quali è possibile raggiungere una coscienza laicale matura. Non possiamo dirci, farci, essere educatori di coscienze altrui se non impariamo ad esserlo della nostra.

I testimoni che nel secondo incontro del laboratorio diocesano ci hanno aiutato nelle riflessioni sono stati:

  • Carlo Carretto per l’interiorità
  • Gianna Beretta Molla per la fraternità
  • Giuseppe Lazzati per la responsabilità
  • Armida Barelli per l’ecclesialità.

Di seguito potete scaricare il materiale del secondo incontro (clicca su).

Carlo Carretto per tutti

scheda interiorità

Gianna Beretta Molla per tutti

scheda fraternità

Giuseppe Lazzati per tutti

scheda responsabilità

Armida Barelli per tutti

scheda ecclesialità

 

Ecco i vari gruppi all’opera…

Succ Prec
 
 
 
Succ Prec

 

Controlla anche

Mese della Pace 2018

  LA CAROVANA Domenica 4 febbraio 2018 dalle ore 9.00 alle ore 13.00 ad Aversa ...